Blog

Il respiro del Cielo

© Lucy Campbell ~ Celestial Bodies ~ www.lupiart.com

Il respiro è ciò che manifesta l’essenza della Vita.
Entriamo nella Vita con il primo inspiro.
Con l’ultimo espiro lasciamo questa Vita.

Inspirare vuol dire: l’inizio, io sono, mi apro, accolgo. 
Espirare vuol dire: la fine, mi chiudo, lascio andare.
So Ham

E in questo fluire è racchiuso il cammino di qualsiasi esperienza prenda forma su questo Pianeta, in questa dimensione. Il Cerchio sacro dello Zodiaco, infatti, si muove tra la nascita dell’Io, il segno dell’Ariete, e la dissoluzione dell’Io nei Pesci.

In ogni istante il ritmo naturale del respiro ci connette all’essenza della Realtà, che è impermanente e ciclica.

In un tempo nel quale abbiamo perso la connessione con la ciclicità della Natura e quindi con il ritmo naturale delle stagioni, l’Astrologia ci riconnette al ciclo naturale della Vita che pulsa in noi, ed è un prezioso strumento di conoscenza e consapevolezza di noi stessi e della realtà di cui facciamo parte.

L’Astrologia, la Saggezza degli Astri, è il dono fatto dal Cielo agli esseri umani per comprendere il senso del cammino di incarnazione sulla terra.
Il tema natale riflette la posizione dei pianeti nello Zodiaco al  momento della nostra nascita. Negli Astri si riflette il nostro passato, le storie familiari e il nostro karma. E si riflette il progetto della nostra Anima, che ha radici nel passato e si proietta nel futuro.

L’Astrologia ci permette di comprendere meglio le nostre zone d’ombra e i nostri talenti, ci mostra come coltivare le nostre potenzialità, ci svela il progetto di questa vita, e infine ci aiuta a trasformare le difficoltà e a lasciare andare ciò che ha terminato il suo ciclo nella nostra vita personale e relazionale.

L’Astrologia ci parla quindi di impermanenza, che si manifesta nel costante movimento degli Astri, movimento che è dentro e fuori di noi.

E ci parla di interconnessione: ogni elemento del tema Natale ha una sua particolarità, ma acquista significato solo in relazione con il Tutto.
Cosi come ognuno di noi ha una propria originale individualità, ma esiste solo in connessione con tutto ciò che lo circonda, sulla Terra e nel Cosmo.

L’Astrologia ci aiuta a riconoscere come i nostri cicli personali risuonino dei cicli naturali e dei cicli della vita relazionale e sociale intorno a noi.
È importante essere consapevoli di questa connessione per vivere in modo più equilibrato e saggio il nostro cammino sulla Terra.

Il Ciclo Lunare di 28 giorni circa riflette il manifestarsi ciclico di ogni forma vivente. Ogni mese la Luna Nuova accade in un segno zodiacale diverso e segna un nuovo inizio: Sole e Luna congiunti mettono un seme in quella particolare energia, seme che prende forma durante la Luna crescente, si manifesta alla Luna Piena, e comincia a dissolversi in Luna calante fino alla successiva Luna Nuova in un segno diverso.

Questo ritmo naturale incessante di
semina, crescita, pieno sviluppo, decrescita, silenzio
accade in natura ogni mese, ogni anno, ….
ma accade anche dentro di noi.

Troppo spesso non ne siamo consapevoli e forziamo le cose in momenti del mese o dell’anno che non sono in sintonia con i nostri ritmo naturali. L’Astrologia è uno strumento prezioso per conoscere i nostri ritmi naturali e ci aiuta a vivere in sintonia con il progetto della nostra anima scritto nel nostro tema natale.

In questo modo possiamo manifestare la nostra unicità per essere la luce di cui il mondo ha bisogno in questo particolare momento di passaggio, che richiede una profonda trasformazione personale, sociale e spirituale, una nuova relazione tra esseri umani e Madre Terra.

Per informazioni e incontri individuali: annadiluna@gmail.com

“Per quanta discordia, per quanto buio vi sia nel mondo,
dobbiamo essere in grado di servire, di manifestarci
come piccole luci nell’oscurità”.
XVII Karmapa, Urgyen Trinley Dorje

Luna Nuova in Aquario ~ Capodanno Tibetano

Stella di Roccia ~ La Luce si incarna

Carissime compagne e compagni di viaggio, Felice Losar! 

La sera dell’11 febbraio abbiamo sperimentato una Luna Nuova in Aquario davvero potente! ✨✨✨
È la Luna Nuova che segna l’inizio dell’anno Tibetano 2021, sotto il segno del Bufalo di Metallo.Come sapete, l’anno tibetano si fonda sui cicli lunari ed è quindi più in sintonia con i ritmi naturali rispetto al nostro calendario.
Il LOSAR segna l’inizio di un periodo di 15 giorni fino alla Luna Piena del 27.2 particolarmente propizio per la meditazione, la preghiera e le azioni positive.
La presenza dei Maestri che ci accompagnano con insegnamenti e pratiche meditative è particolarmente preziosa in questo tempo.

Luna Nuova significa mettere un seme per il nuovo ciclo. E’ accaduto il 21 dicembre, quando la congiunzione Saturno~Giove a 0° Aquario ha rappresentato il seme di una svolta epocale.

Ora in questa Luna Nuova mettiamo nella terra un seme che riguarda più da vicino e più profondamente ognuno di noi.

Nel Cielo vi è una concentrazione di energia Aquario in 5° casa, con Ascendente Vergine congiunto a Vesta, e Discendente Pesci congiunto a Nettuno.
L’energia dell’Aquario si manifesta con forza nel Cielo e in noi.
Oltre a Sole e Luna, principio maschile e femminile, Venere e Mercurio, pianeti personali, sono in Aquario insieme a Saturno e Giove, pianeti ‘sociali’.
Venere in Aquario ci mostra con gioia i valori dominanti di questo tempo: Verità, condivisione, Rispetto della nostra e altrui unicità, consapevolezza e liberazione da memorie e schemi del passato familiare e karmico, aspirazione a creare nuove modalità di connessioni sociali.
La congiunzione Venere~Giove amplifica questi valori a livello personale e sociale.

Marte congiunto a Luna Nera e Urano in Toro forma una potente quadratura con questo stellium in Aquario, quadratura che manifesta e potenzia il bisogno di incarnare il nuovo tempo. 

Si tratta di una energia molto forte e destabilizzante, che ci ricorda come ogni incarnazione, ogni manifestazione nella materia comporti un attrito a volte doloroso per realizzarsi.
Quindi, vigilanza, presenza, gentilezza amorevole e centratura sono fondamentali.

Mi piace ricordare la grande Saggezza che ancora una volta il Cielo emana sulla Terra e i suoi abitanti.
La mediazione tra l’Aquario, la Visione del futuro, e il Toro, il processo di incarnazione nella materia è rappresentata dall’energia dei Pesci e da Nettuno.
La Compassione, l’Apertura di Cuore, la connessione tra Cielo e Terra rappresentano la via per incarnare la Visione nella Materia.

L’Ascendente Vergine congiunto a Vesta ci invita ancora una volta a scegliere, in connessione con il nostro Fuoco Sacro, ciò che davvero ci appartiene, coltivando la centratura e la purificazione di pensieri ed emozioni.

Si tratta di energie celesti molto potenti che si mescolano e si combinano tra loro da tempo, in noi e intorno a noi.
È come sempre un movimento a spirale che ci eleva: riprendiamo temi del passato per trasformarli ogni volta in nuova consapevolezza.

Può quindi essere molto utile osservare queste energie celesti nel nostro tema natale di nascita, scoprendo i transiti personali che ci permettono di usare al meglio i doni del Cielo.

Sono come sempre disponibile a una lettura personale dei transiti del momento.

Vi auguro dal cuore un Nuovo Anno di Luce e Condivisione
Con gratitudine e fiducia
Anna

LUNA PIENA Aquario ~ Leone ~ 28.1.2021

Carissime compagne e compagni di viaggio,
Condivido con voi alcune riflessioni sulla potente Luna Piena di stanotte: Sole in Aquario e Luna in Leone.
Come scrivevo all’ultima Luna Nuova in Capricorno congiunta a Plutone siamo stati chiamati a compiere un CAMMINO INIZIATICO.
Siamo scesi nelle profondità della nostra psiche (il regno di Ade) per confrontarci con PAURE profonde e antiche (Luna), ma soprattutto per riattivare ENERGIE CREATIVE potenti.


E ora in questa Luna Piena abbiamo la possibilità di manifestare queste energie creative potenti per condividerle con tutti gli esseri senzienti.
Infatti la Luna in Leone rappresenta la memoria della nostra anima antica, la memoria della Luce che noi siamo e che è tempo di condividere con coraggio.

Solo così possiamo prepararci a risplendere nella prossima Luna Nuova in Aquario, quando metteremo semi di luce nel cammino che ci viene chiesto: coltivare nuove connessioni con Madre Terra e con tutti gli esseri senzienti che la abitano. Connessioni fondate sul rispetto, la sorellanza e la fratellanza, la responsabilità verso noi stessi e gli altri, la connessione di cuore e mente.

Anche questa volta il cammino si fa nella tensione.
Mentre Giove e Saturno si muovono veloci in Aquario, Urano, la Divinità del Cielo infinito, si trova in Toro a lottare con la densità della materia. Quell’attrito è tutta la nostra umana resistenza al cambiamento, il nostro attaccamento, le nostre abitudini, gli schemi del passato.
Ma quando mai il nuovo si manifesta senza attrito?
La nascita non è forse frutto della lotta per la vita, nel passare la strettoia per uscire dal luogo che ci ha protetto finora?
Il tempo è compiuto, è ora di uscire alla Luce.
Incarniamo e manifestiamo ancora una volta la nostra Luce, perché di questo il mondo ha bisogno.

“La nostra paura più profonda non è quella di essere inadeguati.La nostra paura più profonda è quella di essere potenti oltre ogni limite.
E’ la nostra Luce, non la nostra ombra a spaventarci di più (…)

Il nostro giocare in piccolo non serve il mondo.
Siamo tutti nati per risplendere, come fanno i bambini.
Siamo nati per rendere manifesta la Gloria di Dio che è dentro di noi.
Non è solo in alcuni di noi…. è in ognuno di noi.
E quando permettiamo alla nostra Luce di risplendere, senza rendercene conto, diamo agli altri la possibilità di fare lo stesso.

E quando ci liberiamo delle nostre paure,
la nostra presenza spontaneamente libera gli altri”.

(Marianne Williamson)

CAMMINO INIZIATICO dell’ANIMA

Bisogna avere il caos dentro di sé 
per partorire la Stella danzante.
F. Nietzsche

CAMMINO INIZIATICO dell’ANIMA
Scendiamo nelle profondità della Terra
per trovare il tesoro ed elevarci.

Il 13 gennaio è Luna Nuova: Sole e Luna congiunti in Capricorno come sempre manifestano l’inizio di un nuovo ciclo, il primo ciclo dell’anno 2021. Eppure, secondo il calendario dell’anno lunare tibetano si tratta dell’ultimo ciclo dell’anno.
E questa lettura mi sembra davvero molto più interessante per l’energia che si manifesta in questi giorni.

Avremo tempo di parlare del Nuovo Anno tibetano che inizierà il 12 febbraio dopo una Luna Nuova in Aquario davvero interessante.

Sole e Luna congiunti in Capricorno oggi si trovano anche esattamente congiunti a Plutone, la Divinità del Regno Sotterraneo, la Divinità della Metamorfosi.

Ancora una volta, e forse per l’ultima volta con questa intensità, siamo chiamati coscientemente (il Sole) all’INTROSPEZIONE, a scendere nelle profondità della nostra psiche (il regno di Ade), per confrontarci con PAURE profonde e antiche (Luna), ma soprattutto per riattivare ENERGIE CREATIVE potenti.

Questo è il cammino iniziatico della nostra Psiche in questa Luna Nuova, che risuona di tutto quel che accade in questo tempo di trasformazione profonda.
È fondamentale portare a termine il lavoro di purificazione, lasciar andare ciò che non ha più senso nella nostra vita e individuare gli obiettivi essenziali per aprirci al nuovo tempo.

Questo tempo è prezioso, anche se il cammino sembra bloccato e stiamo contattando ancora una volta l’energia che abbiamo ben conosciuto in questi mesi.

Non cadiamo nella provocazione dell’ombra che prende forma intorno a noi, sotto forma di confusione, paura, disorientamento, rabbia.

La consapevolezza coltivata in questo tempo ci permette di vedere con sempre maggior chiarezza l’ombra come la manifestazione delle nostre energie interiori in azione intorno a noi.
La cristallizzazione del passato sta agendo a livello profondo.
Non cadiamo nella trappola di individuare un nemico fuori di noi.

Connettiamoci all’energia di Vesta in Vergine e di Nettuno in Pesci, per coltivare il nostro spazio sacro nella preghiera, nella meditazione, nell’apertura del cuore che accoglie paura e confusione.

Attiviamo ancora una volta la nostra parte saggia e luminosa per ri-conoscere, onorare e lasciare andare le memorie antiche karmiche e familiari, gli schemi, le paure.
E per manifestare la nostra verità.

È arrivato il tempo di vivere Chirone in Ariete: il passaggio tra Saturno (passato) e Urano (futuro) si sta compiendo e la nostra parte Saggia e Compassionevole è pronta a manifestarsi nel mondo per il beneficio di tutti gli Esseri.

Sta a noi riconoscere e lasciar andare la contrapposizione passato/futuro per alimentare energie nuove, originali, che aprano a nuove esperienze incarnate (Urano in Toro).

Mercurio, la nostra mente, in questi giorni è entrato in Aquario:
la nostra capacità di immaginare già vibra
dell’energia rinnovata, lasciamoci ispirare!

Come sempre, sono disponibile a incontrarVi
per leggere insieme il vostro tema natale e
cogliere i punti di forza da coltivare
in questo momento così pieno di potenzialit
à.


Per info: https://www.cielo-terra.it/index.php/consultazioni/

Saturno e Giove, inizia l’Età dell’Aquario

21 Dicembre 2020

Vi suggerisco una lettura individuale del vostro tema natale
per rinnovare la fiducia nel progetto della vostra Anima:
sveliamo le energie che abbiamo scelto per questa incarnazione: 
Luna Nuova Prenatale, Nona casa, Nodi Lunari.

Per informazioni e appuntamenti: annadiluna@gmail.com

Carissimi compagni di viaggio, siamo arrivati al Solstizio d’Inverno, che quest’anno ospita un evento epocale: 
la congiunzione di Saturno e Giove a 0° dell’Aquario.

I due pianeti sociali si incontrano ogni 20 anni in un segno diverso, ma quel che accadrà domani è un evento talmente raro che possiamo considerarlo l’inizio dell’Età dell’Aquario.

È quindi evidente il senso del lavoro profondo che ci è stato richiesto negli ultimi tempi: nel 2008 Plutone, la Divinità della Trasformazione, è entrato in Capricorno, seguito da Saturno (dicembre 2018) e Giove (dicembre 2019).
È iniziato un processo di purificazione che ha riguardato tutti gli aspetti del nostro essere al mondo, purificazione che ha raggiunto la sua massima intensità in questo 2020. 

Il processo di purificazione e trasformazione profonda ci spinge a lasciar andare ciò che ha terminato il suo ciclo nella nostra vita personale e sociale, per mettere un seme davvero nuovo per il cammino dell’umanità dei prossimi 200 anni su questo Pianeta.

L’Astrologia umanistica ha posto al centro l’essere umano e considera gli avvenimenti esterni il riflesso di ciò che accade in noi. 
Si fonda sulla ciclicità della vita: ciò che facciamo ora è la manifestazione di ciò che è accaduto nel passato e prepara ciò che accadrà poi. 

Quel che accadrà nei prossimi mesi richiede visione, fiducia, consapevolezza, vigilanza e gentilezza amorevole.

La congiunzione tra due corpi celesti è come mettere un seme nella terra: è un momento particolarmente delicato che manifesterà i suoi frutti solo in futuro.
Questo accade tra Sole e Luna in segni diversi tutti i mesi, questo accadrà a cominciare da domani nell’incontro tra i due più grandi pianeti del nostro sistema solare.

Giove incarna l’energia di espansione, di fiducia, di connessione tra Terra e Cielo, tra Cielo e Terra. È la Divinità della visione che orienta il cammino degli esseri sulla Terra.
Saturno incarna la struttura, ciò che permette allo slancio ideale a prendere forma, plasmando le strutture culturali, economiche e sociali.

L’Aquario è il segno di Urano, il grande Liberatore, che dissolve le strutture obsolete e apre a nuove esperienze.
È tempo di dar vita a un essere umano che abbia il coraggio di manifestarsi nella sua Verità sentendosi parte responsabile di una comunità. 

È tempo di cambiare radicalmente il nostro rapporto con Madre Terra e i suoi abitanti, nel rispetto reciproco e nella condivisione di talenti e risorse.

Questo simboleggia la congiunzione di Giove e Saturno in Aquario Urano in Toro.
È una sfida epocale quella che siamo chiamati a vivere: mettiamo ora il seme che prenderà forma attraverso il cammino dell’umanità nei prossimi 200 anni.

Per questo è fondamentale che ognuno di noi  rinnovi la fiducia nel progetto dell’Animaprogetto che il nostro tema natale rivela con chiarezza. 

Vi invito a un incontro individuale per leggere la vostra Carta del Cielo,  mappa ancor più preziosa in un momento di passaggio così potente.

I punti più evocativi sono la Luna Nuova Prenatale, 
l’energia della Nona Casa, il Nodo Lunare Sud-Nord.

Come sempre, gli Astri ci guidano e ci indicano la strada 
se li onoriamo e accogliamo il loro messaggio.

Ho amato le stelle troppo profondamente 
per aver paura della notte, diceva Galileo Galilei.

CHIRONE e LUNA Piena

30.11.2020

Carissimi compagni di viaggio, spero che i vostri giorni siano comunque sereni. Condivido con Voi alcune riflessioni nel giorno della Luna Piena Sagittario ~ Gemelli.

Nei giorni più bui dell’Anno, abbiamo attraversato l’energia dello Scorpione E ora siamo entrati nell’energia del Sagittario.
È un passaggio evolutivo che si ripete ogni anno, che genera un movimento a spirale dalle profondità della Terra verso la spaziosità del Cielo.
Abbiamo sperimentato l’energia di PURIFICAZIONE dello Scorpione: abbiamo esplorato e trasformato la nostra parte più profonda e ancestrale, che conosce la paura, il disagio, la sofferenza karmica e familiare.
Abbiamo ri-scoperto il tesoro e siamo rinati dalle nostre ceneri, come l’Araba Fenice.

Ora l’energia del Sagittario, la sua SAGGEZZA e la sua VISIONE ci permettono di elevare la nostra vibrazione, creando una connessione tra cuore e mente che infonde fiducia al nostro cammino.
In questo periodo dell’anno siamo chiamati a incarnare il Sagittario nella sua figura archetipica: Chirone, il Centauro che punta la freccia verso il Cielo.

Chirone, la nostra parte Saggia e compassionevole, connette la Terra al Cielo, conosce il Messaggio degli Astri e riconnette la nostra Anima al suo progetto originario, guarendo antiche ferite.
Per saperne di più su Chirone:
https://www.cielo-terra.it/index.php/2019/08/17/chirone/

Chirone il Centauro ci mostra la via: ha conosciuto il dolore e la sofferenza e l’ha trasformata in Saggezza, compassione, cura verso gli altri. Il Centauro ci invita a ri-attivare la fiducia nel cammino spirituale, nella connessione con i Maestri, nella luce del nostro centro divino.

Nei giorni più bui di un anno particolarmente pieno di sfide, ancora una volta Chirone ci invita a esplorare terre sconosciute in noi e intorno a noi con coraggio, fiducia, cuore e mente aperti.

Ricordiamo che questo è un tempo di passaggio, nel quale è importante scegliere quale parte di noi coltivare per aprirci al nuovo tempo.
Questa Luna Piena rinnova la fiducia in noi stessi, nella luce che siamo, nella Divinità che è in noi. Attraverso le difficoltà scopriamo la nostra Luce e la condividiamo.

Ricordiamoci che abbiamo scelto di essere parte di questa esperienza
per condividere la nostra Luce in questo tempo di passaggio.

Un abbraccio dal cuore pieno di gratitudine Anna

Vi ricordo che sono disponibile per incontri individuali on line
~ Lettura del tema Natale con i transiti del momento
~ Rivoluzione solare (tema del Compleanno)
~ Pratiche di meditazione

Possiamo incontrarci anche a distanza…
E ritrovarci uniti!
https://www.cielo-terra.it/index.php/tema-natale/

Luna Nuova in Vergine

17 settembre 2020

“Quando ti senti persa, delusa, esitante o debole
Ritorna a te stessa, a chi sei, qui e ora.
Quando sei lì, riscopri te stessa, 
come un fior di loto in piena fioritura
anche nello stagno fangoso, 
un  fior di loto magnifico e vigoroso.”


Masaru Emoto – Secret Life of Water
Immagine: Warwick Goble

È un tempo molto particolare che richiede centratura e vigilanza.
Le difficoltà che sentiamo in noi e che percepiamo nel nostro quotidiano sono riflesse nel Cielo in questi mesi.

I pianeti retrogradi in Capricorno (ora Saturno e Plutone) sono in quadratura con Marte in Ariete, anch’esso retrogrado fino a metà novembre.

Questa configurazione, che è davvero unica nella sua intensità, ci rivela come la spinta a esplorare il mondo interiore ed esteriore con modalità nuove sia frenato ancora una volta da schemi, paure, eventi e memorie che appartengono al passato familiare e karmico.

Ancora una volta quindi ci viene chiesto di coltivare il nostro Fuoco Sacro, per prepararci ad accogliere i doni della Luna Nuova in Vergine il prossimo 17 settembre:

silenzio, ascolto nel raccoglimento,
centratura, 
fedeltà a noi stessi,
rispetto per i nostri bisogni
e per lo spazio della nostra Anima.

Nettuno in Pesci nutre la nostra parte compassionevole, che tutto accoglie e guarisce in un abbraccio amorevole.

Solo così potremo aprirci alla rinnovata Saggezza e alla Gentilezza che guideranno i nostri passi nel tempo a venire.

Molti altri sono gli stimoli che gli Astri ci donano in questo tempo, ma ho distillato ciò che sento davvero utile per me e lo condivido con voi.

Vi ricordo che sono sempre disponibile su Skype per incontri individuali.

Luna Piena Vergine ~ Pesci

Vesta la Custode del Fuoco sacro incontra Nettuno,
la Divinità del Grande Mare da cui tutto sorge, a cui tutto torna
.

Il Sole nel segno della Vergine ci riporta all’energia della Terra, dei ritmi naturali, della connessione tra corpo, mente e cuore.
È l’energia di Vesta, la sacerdotessa che custodisce il fuoco sacro nel tempio, simbolo del nostro fuoco interiore che va alimentato e nutrito.

In un momento così particolare per la Terra e i suoi abitanti, è importante ritrovare la connessione con la Vestale che ci riconnette alla nostra interiorità, al nostro centro, alla nostra Saggezza innata.
Vesta ci riporta alla sacralità nel quotidiano, al rispetto dei ritmi naturali in noi e intorno a noi, alla capacità di scegliere e di creare spazi di ascolto.
È la Vergine sacra che non ha bisogno del giudizio altrui per onorare il proprio valore : il rispetto e l’ascolto dei ritmi naturali del corpo e della natura, la capacità di scegliere e di coltivare il silenzio, di purificare il corpo e l’ambiente intorno, di portare al mondo i propri doni di cura.

Vesta ci sostiene nell’essere vigilanti, nello scegliere ciò che davvero risponde ai nostri bisogni, nel purificare stati mentali ed emotivi che creano disagio.

La Luna è piena nel segno dei Pesci, connesso a Nettuno, Divinità delle profondità marine.
È il Regno dell’indistinto, dei contorni non definiti, di una realtà che va oltre i sensi e la materia.
E’ il Regno della preghiera, del misticismo, della Compassione e della Saggezza.

Pesci e Vergine sono energie del cuore, che si apre nella preghiera, nel silenzio e nel risuonare con il dolore degli esseri senzienti, per portare speranza, gioia e guarigione.
Il cuore pulsa nell’empatia, che si esprime sia nel silenzio sia attraverso il corpo, la parola, la mente chiara e compassionevole, l’azione.

La Luna Piena Vergine ~ Pesci ci invita a ri-trovare e coltivare il nostro centro, a riconoscere con umiltà i nostri bisogni, a creare uno spazio di rigenerazione nel rispetto di noi stessi, del nostro corpo e delle sue memorie.
Solo così, centrati e connessi al nostro fuoco e alla nostra verità, potremo incontrare gli esseri con Saggezza e Gentilezza Amorevole.

Possano tutti gli Esseri mantenere il Cuore e la Mente aperti.
Possano tutti gli Esseri essere felici.

Scorpione. Rigenerazione

~ Nishimura ~

Onoriamo la Grande Madre,
che da sempre e per sempre
dona la Vita e accompagna nella Morte

Il 23 ottobre il Sole entra nel segno dello Scorpione, il momento in cui l’energia dell’Autunno è al suo culmine, gli alberi perdono le foglie e i semi sono affidati alla Terra, confidando nel raccolto che verrà.

Sono i giorni in cui la luce si riduce sempre di più, giorni nei quali siamo chiamati al silenzio, all’ascolto, all’introversione, alla meditazione.

Sono i giorni nei quali le porte tra i Mondi si aprono e noi ricordiamo e onoriamo gli Antenati.

In questo momento dell’anno possiamo incontrare l’Ombra (le nostre paure, il nostro passato familiare e karmico), e affidarla alla Terra, fiduciosi che diventerà l’humus che ci permetterà di nutrire il seme che vedrà la luce in Primavera.
Lo Scorpione incarna il momento di lasciar andare tutto ciò che è giunto alla fine del suo ciclo vitale, in noi stessi e intorno a noi.

Infatti, nelle antiche civiltà, questo segno era rappresentato dal Serpente, che nel suo cambiare pelle rappresenta la trasformazione, dall’Aquila, la possibilità di elevarci dopo aver incontrato e accolto l’Ombra. E naturalmente dall’Araba Fenice, il mitico uccello che rinasce dalle sue ceneri

Lo Scorpione rappresenta l’energia legata alla Morte indissolubilmente connessa alla Vita, nella trasformazione continua, nella metamorfosi delle forme, nel passare da uno stato all’altro.
È la potenza della Vita che si rinnova in ogni istante.

Lo Scorpione è rappresentato da Marte, Divinità che incarna il coraggio del guerriero, e da Plutone, Divinità del Mondo Sotterraneo.

Ci vuole coraggio per scendere a contattare la nostra parte d’ombra, ma è lì che troviamo il tesoro che Plutone custodisce per noi: i talenti, le qualità che possiamo condividere, la gioia di vivere.

Nelle società matriarcali, i riti di iniziazione ci permettevano di scendere volontariamente nel Mondo sotterraneo.
E Plutone è solo la trasposizione patriarcale della Grande Madre, che dona la Vita e accompagna nella Morte.

Secondo un antichissimo mito del popolo dei Sumeri, ad esempio, Ishtar regina del Cielo e della Terra scende agli Inferi per incontrare la sorella Ereskigal.
Solo attraverso il sacrificio dei beni materiali e della sua stessa vita Ishtar rinasce alla vera Saggezza.

Ricordiamo che la parola sacrificio significa rendere sacro attraverso i riti per propiziare la fertilità della Terra e del grembo delle donne. 

In questo momento dell’anno siamo chiamati al sacrificio di parti di noi che non ci appartengono più: un dolore, un’emozione, una situazione.
Onoriamo e lasciamo andare ciò che ha finito il suo ciclo, lo affidiamo alla Grande Madre che se ne prenderà cura.

Questo è il seme da cui sorgerà nuova Vita.

Domani, continuerò a essere,
ma dovrai essere molto attento per vedermi.
Sarò un fiore o una foglia.
Sarò in quelle forme e ti manderò un saluto.
Se sarai consapevole,
mi riconoscerai, e potrai sorridere.
Io ne sarò molto felice.
Thich Nhat Hanh


2020, Capricorno ~ Cancro

L’anno 2020 rappresenta un momento di particolare importanza nel nostro cammino di consapevolezza riguardo alle fedeltà familiari che spesso ci inducono a ripetere in modo inconsapevole le storie dolorose e i fallimenti vissuti dalla nostra famiglia.

Si tratta di un processo che è iniziato negli anni Settanta e che ha trovato il suo riflesso nel Cielo con la scoperta di Chirone il 1° novembre 1977.

Nella prima parte del prossimo anno troviamo Plutone, Saturno e Giove in Capricorno, segno che rappresenta la struttura, la legge del Padre, la fedeltà alla tradizione familiare, il karma.

E qui troviamo anche il Nodo Sud, che rinforza tutto ciò che appartiene al passato familiare e karmico.

I Nodi Lunari, che sono uno degli elementi che raccontano del nostro passato familiare e karmico, in questi anni sono tra Cancro (Nodo Nord) e Capricorno (Nodo Sud).
Quindi, ci parlano delle fondamenta sulle quali si fonda la nostra vita (Nodo Sud in Capricorno) e ci connettono con i nostri bisogni emotivi, con il nostro nutrimento, con ciò che rende fertile la nostra vita (Nodo Nord in Cancro).

In questo momento così potente, possiamo sentire  quanto la nostra vita personale sia profondamente intessuta con la vita dei nostri antenati, dei nostri genitori e di tutto l’albero genealogico. E naturalmente con la vita delle generazioni future.

Come dice il maestro zen Thich Nhat Han
Everything we think, we feel and we do has an effect on our ancestors
and on all future generations and reverberates throughout the universe.
(Quel che pensiamo, sentiamo e agiamo ha un effetto sui nostri antenati
e sulle future generazioni e si risuona attraverso l’Universo)

La fedeltà verso noi stessi e ai nostri bisogni, esaltata dall’energia del Cancro e della Luna, è la chiave per la trasformazione, per diventare davvero responsabili delle nostre scelte e della nostra esistenza.
E questo nutre la gratitudine che sorge quando ci rendiamo conto di essere una parte creativa e originale del grande albero familiare, con la sua luce e la sua ombra.

Nel 2020 e in modo particolare durante la prima Luna Piena del 10 gennaio, l’energia del Capricorno (Nodo sud, Saturno e Plutone) ci permetterà di entrare in contatto con le memorie familiari e karmiche, di riconoscerle e di trovare la via per trasformarle in luce, in risorse per aprirci al progetto originale della nostra Anima.

L’energia del Cancro (Nodo Nord, la via che indica la trasformazione) ci riconnette alla Luna, alla qualità dell’Anima capace accogliere e nutrire il bambino interiore, spesso ferito e non riconosciuto, ora capace di attingere alla forza antica del Capricorno per assumersi la responsabilità della propria vita.

In questo processo profondo, che coinvolge tutti noi, siamo sostenuti da Pianeti connessi con le vicende trans-generazionali.
Infatti la Luna Nera e Chirone sono nel segno dell’Ariete e ci donano quell’energia guerriera, indipendente e vitale che alimenta il cammino evolutivo di nuova nascita e rinnovamento.

E l’energia di Nettuno nei Pesci in questi anni ci permette di attraversare questo profondo rinnovamento con un cuore saggio, gentile e compassionevole. Un cuore capace di ri-conoscere il passato familiare e karmico, di accogliere il dolore come parte del cammino dell’essere umano sulla terra e di trasformare questo dolore in Saggezza e Compassione.
Per approfondire, Astri e Meditazione.

Le nostre radici sono immerse nella Luce e nella Gioia,
se siamo consapevoli del nostro passato
e guardiamo ai nostri Antenati
con Gentilezza Amorevole.